In questa sezione potrete trovare un elenco delle principali patologie della mano con approfondimenti su sintomi, trattamenti e tempi di recupero:

Artrite Reumatoide

È una malattia cronica autoimmunitaria, più frequente nelle donne e può comparire ad ogni età, ma con maggior incidenza fra i 40 e 60 anni. L’andamento è variabile da paziente a paziente manifestandosi con diversi gradi di aggressività ed è inevitabile il progressivo peggioramento.

Le terapie mediche e chirurgiche possono modificarne

Leggi di più..

Dito a scatto – (tenosinovite stenosante dei tendini flessori delle dita)

Intrappolamento doloroso dei tendini flessori nel canale digitale dovuto ad aumento di volume infiammatorio della guaina tendinea e/o a restringimento del canale digitale. Può essere anche congenito.
Sintomi: estensione dolorosa "a scatto" dell'ultima falange. Trattamento conservativo nelle fasi iniziali (antinfiammatori e fisioterapia).
Trattamento chirurgico mini-invasivo: apertura della guaina tendinea attraverso una mini-incisione

Leggi di più...

Sindrome del Tunnel Carpale

Si tratta di una patologia estremamente frequente e di comune riscontro, che colpisce la mano soprattutto delle donne. Compressione del nervo mediano al polso.
Sintomi: dolori e formicolio soprattutto notturni alla mano con perdita di sensibilità nelle prime tre dita.
Trattamento chirurgico endoscopico mini-invasivo di apertura del canale.

Leggi di più...

Tenosinovite stenosante di De Quervain

Intrappolamento dei tendini abduttore ed estensore breve del pollice.
Sintomi:tumefazione dolorosa sul margine laterale del polso con difficoltà del movimento di apertura del pollice, di torsione e di inclinazione del polso.
Trattamento conservativo: nelle fasi iniziali, terapia fisica e antinfiammatoria. Trattamento chirurgico mini-invasivo di apertura del canale.

Leggi di più...

Morbo di Dupyutren

Formazione progressiva di noduli e cordoni fibrosi sottocutanei sulla superficie palmare della mano e delle dita.
Sintomi:ingravescente retrazione in flessione delle dita sul palmo in assenza di dolore. Terapia chirurgica mini-invasiva percutanea: interruzione dei cordoni fibrosi ed estensione delle dita senza incisioni chirurgiche.
Chirurgia tradizionale:asportazione della fascia palmare.

Leggi di più...

Cisti Sinoviali

  • Gangli artrogeni o igromi (in continuità profondamente con la cavità articolare) comunemente localizzati in corrispondenza del polso, meno frequentemente a livello delle articolazioni interfalagee.
  • Cisti tendinee ad origine dalla guaina del tendine, quindi adiacenti alla superficie tendinea, spesso localizzate alla base delle dita sul lato palmare, (tendine flessore) o sul dorso della mano (estensori).
Sintomi:spesso asintomatiche.In altri casi è presente dolore alla flessione o estensione del polso e delle dita e alla pressione diretta localizzata sulla cisti.
Trattamento chirurgico.

Leggi di più...

Lesioni tendinee

Interruzione della continuità di un tendine o intrappolamento cicatriziale con blocco dello scorrimento. Sintomi: deficit della funzione di scorrimento tendineo con impossibilità alla mobilizzazione della articolazione da esso dipendente.

Leggi di più...

Pseudo artrosi di scafoide carpale

Mancata consolidazione dei monconi di frattura con o senza necrosi del frammento prossimale. Sintomi: possono essere assenti. Evolve verso una artrosi di polso. In altri casi è presente dolore con limitazione dei movimenti di flessione ed estensione del polso e alla pressione diretta sul punto di frattura. Terapia chirurgica mini-invasiva: denervazione articolare selettiva (mirata unicamente al miglioramento del dolore).

Malattia di Kienböck

Necrosi del semilunare di natura post traumatica o vascolare. Sintomi: dolore alla flessione ed estensione della mano, con limitazione antalgica della funzionalità e della forza. Dolore evocato alla pressione mirata sulla parte dorsale e centrale del polso. Trattamento chirurgico mini-invasivo: denervazione selettiva articolare per il controllo del dolore Trattamento chirurgico tradizionale:

  • rivascolarizzazione ossea mediante perforazioni multiple
  • ricostruzione con lembo vascolarizzato
  • sostituzione con materiale biologico autologo

.