IL TRATTAMENTO

Il trattamento con infiltrazione di cortisone permette nelle fasi iniziali, un miglioramento notevole ma transitorio. Inoltre non è esente da effetti dannosi sul tendine e non può essere ripetuto più di due volte. La terapia è quindi chirurgica: consiste nella sezione della guaina tendinea e quindi nell’allargamento del canale digitale attraverso una piccola incisione palmare. L’operazione, fatta in anestesia locale, dura 10 minuti. Lo scatto scompare immediatamente e le dita devono essere mobilizzate fin dai primi istanti: quindi anche la medicazione viene eseguita in modo da non contrastare l’agilità della mano e mantenuta per 10 giorni fino alla rimozione dei punti. La rieducazione è facoltativa e di solito non necessaria.

LA RIPRESA

La ripresa dell’attività è possibile dopo 15 giorni dall’intervento.

Retrazione in flessione del 3° dito
Esposizione e apertura della guaina dei flessori.
Esposizione e apertura della guaina dei flessori.
Mini-incisione: si ottiene l’estensione del dito.
Recupero della flessione del dito.

.